GLI OBIETTIVI RAGGIUNTI


La Ferrotramviaria S.p.A., operatore ferroviario e gestore di infrastruttura, è titolare di un contratto di servizi stipulato con la Regione Puglia.

Tale contratto impegna Ferrotramviaria S.p.A. nel 2014 a fornire alla Regione Puglia 1.921.000 treni Km/anno e 850.000 autobus Km/anno nonché a gestire l’infrastruttura ferroviaria per uno sviluppo complessivo (linee FR1-FM1-FR2-FM2) di circa 83 Km di cui oltre 40 di doppio binario.

La tratta ferroviaria che si estende tra i comuni di Bari e di Barletta, toccando una serie di importanti centri abitatati, serve un territorio di 1400 km2, con un bacino d’utenza di 700.000 abitanti. Collega le principali città dell’hinterland a nord-ovest di Bari. L’attuale tracciato fu completato nel 1965. Gli 83 km di linea sono elettrificati a scartamento ordinario. Un programma di graduale ammodernamento è stato avviato agli inizi degli anni 90. Attualmente la linea a doppio binario si sviluppa per 32 km tra le stazioni di Fesca S.Girolamo e Ruvo, per ulteriori 7 Km lungo il tracciato FR2 dal Bivio Fesca al raccordo Bivio S. Spirito e per 5 Km lungo l'appendice per il Quartiere S. Paolo.

lineare

Nel 2012 sono stati avviati i lavori di raddoppio per altri 8 km circa tra le stazioni di Ruvo e Corato e i lavori di costruzione del tronchino di connessione con RFI per l’utilizzo del piazzale ovest della stazione di Bari Centrale; entro il 2015 verrà completato il raddoppio dell’intera linea sino a Barletta. Nel 2013 è stato avviato l’attrezzaggio dell’intera linea con il sistema SCMT nell’ambito del progetto di interoperabilità con Rete Ferroviaria Italiana. L’ammodernamento ed il potenziamento dell’infrastruttura, l’apertura della diramazione diretta al Quartiere San Paolo, l ‘aumento del numero di treni al giorno (dai circa 40 nel 2003 ai circa 200 nel 2011) e l’elevato standard di puntualità hanno fatto registrare un trend costante di crescita dei viaggiatori trasportati negli ultimi anni passati dai 3.500.000 del 2003 ai circa 7.000.000 registrati nel 2012.
Dal 2013, con l'apertura del passante ferroviario diretto all’aeroporto di Bari Palese questi numeri sono destinati ad aumentare ulteriormente e la realizzazione del completamento delle opere di raddoppio e della interoperabilità con RFI consentiranno il raggiungimento dell’ambizioso obiettivo previsto per il 2018 di 12.000.000 di viaggiatori anno trasportati.

La Ferrotramviaria S.p.A. ha iniziato negli anni duemila anche un programma di ammodernamento del materiale rotabile che ha portato tra il 2004 e il 2009 alla messa in servizio di 6 elettrotreni Alstom “Coradia” a 3 casse e altri 6 a 4 casse nonché di 4 elettrotreni Stadler “FLIRT” omologati per effettuare servizio su RFI. Ad oggi la flotta si è ulteriormente arricchita con 5 nuovi elettrotreni Caf.
 
 
 

ANDAMENTO ANNUALE


produzione_passeggeri

Ferrotramviaria S.p.A Direzione Generale Trasporto
Piazza A. Moro, 50/B - 70122 Bari

Partita Iva: 00890311004 - C.F.: 00431220581
Registro imprese: CCIAA ROMA n. 00431220581
Capitale sociale: 5.000.000 € I.V. - R.E.A. n. 83839